home

compagnia

repertorio

gallery

contatti


Play video Close video

Repertorio

REPERTORIO

Questa sera si recita a soggetto
Fools
Le Muse Orfane
Il Misantropo
Camere da Letto
La Dodicesima Notte
Menzogne della Mente
Le Intellettuali
Rumors
Sogno di una notte di mezza estate
Sinceramente Bugiardi
Lo zoo di vetro
Il dramma La commedia La farsa
Gli scherzi di Cechov
Spirito Allegro
Play video Close video

Cast

La Popova
Claudia Serra
Andrej
Paolo Lavagno
Chirin
Eugenio Clabot
Luciano Caratto
diretto da

Gli scherzi di Cechov

regia di Luciano Caratto

“Gli scherzi di Cechov” è un collage di quattro atti unici dello scrittore e drammaturgo russo Anton Cechov, scritti fra il 1886 e il 1891. In un periodo in cui la produzione dell’autore era ancora prevalentemente concentrata nella stesura di racconti, Cechov trova nel genere del vaudeville un’arena perfetta per poter ironizzare sulla piccola borghesia russa di fine secolo. Questi quattro atti unici, di cui uno è un monologo, sono piccoli gioielli comici, opere esilaranti nate da una “penna giovane” dell’autore, che porta in sé tutto il genio dei suoi capolavori successivi.

“La proposta di matrimonio” è la storia di un giovane rampollo di buona famiglia intenzionato a chiedere la mano di Natal’ja Stepanovna, figlia di un proprietario terriero. Dopo aver ottenuto l’approvazione dell’uomo, il giovane Stepan Stepanoviè incomincia casualmente a discutere con la ragazza di una futile questione circa un appezzamento di terra, generando una catena di battibecchi e riappacificazioni. In sintesi, il preludio del matrimonio.

Ne “L’orso” vediamo invece una giovane vedova che non riesce a rassegnarsi alla morte del marito, tanto da essersi ripromessa di non varcare più la soglia di casa e di negarsi per sempre alla frequentazione di qualsiasi uomo. La situazione viene però sconvolta dall’arrivo di un debitore del marito, un ex ufficiale di artiglieria pronto a riscuotere alcune cambiali. Quando la donna si rifiuta di pagare il suo debito, i due si scontreranno in modo molto acceso, conducendo la pièce verso un finale del tutto inatteso.

“L’anniversario” è incentrato sul vano tentativo di celebrare il quindicesimo anno dalla fondazione di una banca, da parte del suo spocchioso titolare. Il festeggiamento viene però ostacolato da una serie di personaggi assurdi: una moglie svampita, un impiegato frustrato e un’insopportabile cliente.

Infine, ne “I danni del tabacco” incontriamo Ivan Ivanovi? Njuchin, marito della direttrice di un collegio femminile, alle prese con un’improbabile conferenza sulle terribili conseguenze del tabagismo, “improbabile” proprio perché l’uomo è in realtà un accanito fumatore. Stanco delle oppressioni subite, coglierà l’occasione per lamentarsi della sua vita coniugale e del carattere insopportabile e despota della moglie.

con Gianluca Argentero, Claudia Serra, Irma Minieri, Benedetta Perego, Andrea Roggia, Raoul Cristofoli, Paolo Lavagno, Eugenio Clabot, Emanuela Morrone, Anna Carmagnola e Maurizio Pavese.

Grafica - Eduardo Viviani
Elementi scenografici - Alessandra Caracciolo
Costumi – Cristina Zelli
Disegno luci - Pierpaolo Nuzzo

di Anton Cechov

Repliche

Gallery
CONTATTI
Via Roma, 46
10043 - Orbassano (TO)
divago.info@gmail.com
©2014
COMPAGNIA
DIVAGO